Di tutto un po'

CARLO ADOLFO PORRO ELETTO NUOVO RETTORE DI UNIMORE

Fumata bianca per la scelta del prossimo Rettore dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Sarà, dunque, il professor Carlo Adolfo Porro a succedere al prof. Angelo O. Andrisano per i prossimi sei anni.

Sul docente modenese, titolare della cattedra di Fisiologia al Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze, si è registrata la immediata convergenza di una solida maggioranza, assai più ampia del quorum richiesto in questa prima votazione, pari alla maggioranza assoluta dei voti degli aventi diritto, una volta effettuata la necessaria ponderazione dei voti prevista per le espressioni di voto del personale tecnico-amministrativo e dei collaboratori ed esperti linguistici, cui – per Regolamento – è assegnato un peso pari al 15% dell’elettorato rappresentato dai professori e ricercatori. 

Il professor Carlo Adolfo Porro entrerà ufficialmente in carica il prossimo 1 novembre 2019 e guiderà l’Ateneo fino a tutto il 31 ottobre 2025.

Così hanno sentenziato i 1.231 docenti, personale tecnico-amministrativo, collaboratori ed esperti linguistici e studenti che tra le 9.00 e le 19.00 di oggi, mercoledì 29 maggio, che hanno esercitato con procedura telematica il proprio diritto di voto nelle tre postazioni predisposte: a Modena presso il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”, seggio unico, e presso le due delegazione di seggio, per la sola raccolta dei voti, al complesso universitario di Giurisprudenza in San Geminiano a Modena ed a Reggio Emiliapreso il complesso universitario Palazzo Dossetti.

Notevole l’affluenza registratasi in questa consultazione, per la cui validità era richiesta la partecipazione della maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto. Alla chiusura dei seggi risultava aver votato il 79,57% dell’intero corpo elettorale, costituito da 1.547 aventi diritto: 758 docenti e ricercatori; 657 amministrativi, tecnici, collaboratori ed esperti linguistici; 132 studenti.

Questo il risultato dello spoglio che si è svolto immediatamente dopo la conclusione delle operazioni di voto validato dalla Commissione Elettorale Centrale composta e presieduta dalla dott.ssa Antonella Pini Bentivoglio, dal prof. Renzo Lambertini, dal prof. Stefano Cosma, dal dott. Francesco Pattarin, da, dott. Dario Mazzoli per il personale tecnico-amministrativo e da Diego Palummo per gli studenti.

 

 

voti           % su voti validi

 

Carlo Adolfo Porro                         665,2040              82,86%

Marco Sola                                      137,5595              17,14%

Bianche                                              55,9119

Nello specifico hanno votato: 192 ordinari (91,87%); 297 associati (89,46%); 184 ricercatori (84,79%); 72 studenti (54,55%) e 486 unità di personale tecnico-amministrativo, collaboratori ed esperti linguistici (73,97%)

La non corrispondenza tra elettori e voti espressi è dovuta al fatto che alle espressioni di voto del personale tecnico-amministrativo e dei collaboratori ed esperti linguistici, è assegnato per “Regolamento Elettorale di Ateneo” un peso pari al 15% dell’elettorato rappresentato dai professori e ricercatori.

Appreso del risultato il prof. Carlo Adolfo Porro ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“A conclusione dell’iter elettorale, desidero esprimere il mio più sentito grazie alle elettrici ed agli elettori che mi hanno affidato l’impegnativo compito di succedere al prof. Angelo O. Andrisano nella carica di Rettore del nostro Ateneo per il prossimo sessennio. Voglio rivolgere un pensiero particolare ai tanti appartenenti a tutte le componenti – docenti e ricercatori, tecnici, amministrativi e studenti – ed a tutte le aree dell’ateneo, che mi hanno incoraggiato e sostenuto dall’inizio della campagna, ed a tutti coloro che hanno contribuito a forgiare il programma con le loro idee e suggerimenti. Come da più parti sottolineato, il confronto tra idee e proposte di due candidati accomunati da grande rispetto e stima reciproca ha consentito un ampio e civile dibattito sulla direzione da intraprendere da parte di Unimore. Credo che questo risultato costituisca un punto di partenza per una rinnovata convergenza verso obiettivi comuni, che ci consenta di sviluppare al meglio le competenze presenti nei vari ambiti scientifici e culturali di cui è ricco il nostro Ateneo. Siamo e vogliamo sempre più svilupparci come un Ateneo di qualità, che assicuri pari opportunità e la valorizzazione del lavoro e dell’impegno di tutte le sue componenti. Solo così potremo assolvere al meglio la nostra missione di produrre, trasmettere e diffondere cultura e conoscenza e contribuire significativamente al progresso delle città e dei territori su cui insiste la nostra Università”.

 

Non appena venuto a conoscenza del risultato il prof. Marco Sola ha rilasciato questa dichiarazione: “Prendo atto, anche se con comprensibile dispiacere, del risultato elettorale. Ringrazio coloro che mi hanno onorato con la loro fiducia, i colleghi che mi hanno incoraggiato e aiutato, e tutti i votanti. Ho condotto la campagna elettorale con il massimo impegno proponendo elementi di novità e modernizzazione del sistema che evidentemente non hanno incontrato il favore dei più. Mi fa piacere che Il confronto – con riconoscimento unanime – si sia mantenuto entro i confini dei programmi e dei modelli di governance dell’Ateneo. La discussione che ne è scaturita in queste settimane di campagna elettorale ha fatto emergere una comunità ansiosa di partecipare e contribuire a migliorare i risultati raggiunti negli ultimi anni. Di questo dobbiamo compiacerci tutti, vincitori e vinti. Si tratta di un grande patrimonio che ora tocca al collega Carlo Porro saper valorizzare e indirizzare. Complimenti a Carlo e auguri di buon lavoro”.

CURRICULUM CARLO ADOLFO PORRO

Nato a Modena il 24 dicembre 1954, si è Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Modena (1979) e ha successivamente conseguito il Diploma di Specializzazione in Anestesia e Rianimazione (Modena, 1983) e il Dottorato di Ricerca in Scienze Neurologiche (Parma, 1989). La sua attività di ricerca è nell’ambito delle Neuroscienze, con particolare riferimento all’organizzazione funzionale del sistema dolorifico e alla sua modulazione ad opera di fattori cognitivi, studiate mediante tecniche non invasive di mappatura funzionale per immagini. È Professore Ordinario di Fisiologia dell’Università di Modena e Reggio Emilia dal 2004. Ha ricoperto diversi incarichi organizzativi nel nostro Ateneo, tra i quali la Direzione della Scuola di Dottorato in Neuroscienze (2007-2008), la Presidenza del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia (2008-2012), la Direzione del Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze (BMN; 2012-2018) e del Centro interdipartimentale di Neuroscienze e Neurotecnologie (dal novembre 2018). Membro del Senato Accademico dal 2015 al 2018. È attualmente Coordinatore scientifico del Progetto BMN “Dipartimento di Eccellenza 2018-2022” finanziato dal MIUR.  È autore di più di 100 pubblicazioni scientifiche, tra cui oltre 80 lavori su riviste internazionali indicizzate con revisione tra pari. Gli indicatori bibliometrici della sua produzione scientifica superano i tre valori soglia 2018 per commissari dell’Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN) stabiliti dall’ANVUR per il settore concorsuale di pertinenza (05/D1 Fisiologia).

Comunicato Stampa – Ufficio Stampa UNIMORE

CDNEWS

Sito di Davide Camera

Testata giornalistica n.2478/19
registrata presso il
Tribunale di Padova

Collaboratori:
Alice Kopp
Paolo Starvaggi

Inviare materiale a:
redazione@cdnews.it

Licenza Creative Commons

Privacy e Cookie Policy

Privacy Policy Cookie Policy